Curia Generalizia

16 marzo – 130° del sacerdozio di Padre Annibale

Il 16 marzo 1878, sabato delle Quattro Tempora di Quaresima, il diacono Annibale Maria Di Francia viene ordinato Sacerdote dall’Arcivescovo Monsignor Giuseppe Guarino, nella chiesa dello Spirito Santo in Messina.

“Se vi è ricordo che maggiormente inebri l’animo dell’Unto del Signore, se vi è memoria che fra tutte sia la più cara, la più gradita, la più dolce, la più soave per un Ministro di Dio, è certamente il richiamo alla mente di quel solenne giorno, quando per la prima volta gli fu dato ascendere al Santo Altare e immolare la Vittima Divina. Oh, quel giorno è sacro, è indimenticabile. Esso sta di mezzo ad un passato e ad un avvenire: ad un passato di celesti speranze, di nutrita aspettazione, e ad un avvenire di tante ascensioni nel divino amore, nella bella unione dell’anima col suo Dio, quante sono le divine Messe che egli celebra dal giorno della sua prima celebrazione”. (Padre Annibale)

 

“Vorrei, o mio Dio, esercitare in mezzo a questo popolo il mio ministero sacerdotale, come lo esercitò Paolo Apostolo nelle terre dove lo Spirito Santo lo trasportò. Ma, ahimè, i miei desideri sono come i desideri che uccidono il pigro! (cfr. Pro. 21, 25) Che ne fate di me, o mio Dio? Servo inutile e strumento inutile sono io. Manda, o Signore, quello che devi mandare (cfr. Es 4,13). Voi che siete onnipotente a suscitare figli di Abramo perfino dalle pietre (Mt 3, 9), suscitatevi in questa Città un Sacerdote fedele che faccia secondo il vostro cuore (cfr. 1Sam 2,35).

(da “Giorni di grazia nella vita di Sant’Annibale Maria Di Francia”)

Nel ricordo di Chiara Lubich

 Roma, 16 marzo 2008                                               Al Movimento del Focolare Carissimi,  Sono venuto a portare il fuoco sulla terra; e come vorrei che fosse già acceso! C'è un battesimo che devo ricevere; e come sono angosciato, finché non sia compiuto! (Lc 12, 49-50)             Mentre assieme a voi, con la famiglia religiosa dei Rogazionisti, in questa vigilia della Pasqua del Signore, vivo il doloroso distacco terreno di Chiara Lubich, che ha così ricevuto il suo “battesimo”, dopo una vita terrena consumata nel radicalismo dell’amore, desidero partecipare i sentimenti che porto nel cuore.            La gratitudine al Signore per il dono di Chiara, dono per l’unità della Chiesa, di ogni porzione di Chiesa, e la preghiera perché guardi alle sue fatiche e le doni il premio della beatitudine eterna.            La benedizione al Signore per la testimonianza che voi, suoi figli e figlie, rendete nel mondo.            Il ringraziamento per la radicalità dell’amore ravvivato oggi nei consacrati di tante famiglie religiose.            La supplica a Gesù nostro Salvatore, che questo dono dell’unità ha impetrato dal Padre nell’immolarsi per noi, affinché lo conceda alla sua Chiesa, a tutti i suoi membri, perché il mondo veda.             Unito nella sofferenza, nella speranza e nella preghiera, (P. Giorgio Nalin, R.C.J.)Sup. Gen.       

Apta Consultatio at Our Lady of Rogate Ashram Aluva


On March 14, 2008 at 9:00 a.m. Fr. Gabriel Flores, General Councilor for the Missions  together with Fr. Giuseppe Bove, General Treasurer,  held the Apta Consultatio at Our Lady of Rogate Ashram Aluva in view of the formation of the new Indian Rogationist Delegation. All the Rogationist religious of the communities of India, including the novices, participated the meeting. Fr. Gabriel Flores presented the letter of Fr. General with regard to the constitution of India as a new Delegation. He further explained the modalities and functioning of the Delegation. On the other hand, Fr. Giuseppe Bove stressed the importance of the proper economical management of the goods of the congregation. At the end of the meeting the ballots were distributed to the eligible members for Apta Consultatio.

Image

Image

Image

Mensa Sant'Antonio alla Casa Madre

Giorno 11 febbraio 2008 presso la Casa Madre di Messina si è aperta, nei locali di sua proprietà in Via Ghibellina 181, la "Mensa Sant'Antonio". Essa viene incontro ai più bisognosi consentendo una cena calda ogni sera a coloro che ne faranno richiesta. Questa mensa vuole completare il servizio che già si presta giornamente con il pranzo all'Istituto Cristo Re.

Incontro con le Figlie del Divino Zelo

Martedì, 12 febbraio, nella mattinata, si incontrano presso la Casa Generalizia delle Figlie del Divino Zelo, i due Consigli Generali, delle Figlie del Divino Zelo e dei Rogazionisti. Nella linea di una prassi avviata da un po’ di tempo si guarda insieme a tematiche ed iniziative, collegate al carisma o al Padre Fondatore, come pure a particolari ricorrenze, che suggeriscono una possibile collaborazione. In particolare, per il corrente anno, si avverte l’esigenza di fare memoria insieme del centenario di “ImageDio e il Prossimo” con la preparazione di una lettera circolare ed il convegno annuale.

Visita del Padre Generale ai LAVR

Nei giorni 2 e 3 febbraio presso il Villaggio del Fanciullo di Matera, si è riunito il Consiglio Direttivo dell'Associazione LAVR e la visita canonica del Superiore Generale P. Giorgio Nalin. La responsabile centrale, Pina Varlaro, ha presentato la relazione disciplinare e amministrativa alla quale ha fatto seguito un dibattito di verifica e programmazione. Sono state definite, inoltre, le attività del prossimo quadrimestre. Presenti i coordinatori zonali, gli assistenti ecclesiastici P. Alessandro Polizzi e P. Brizio Greco, nonché il Consultore Generale per il laicato, P. Angelo Sardone.

Visita del Padre Generale in Camerun

Dal 22 dicembre il Superiore Generale, P. Giorgio Nalin, accompagnato dal Vicario P. Antonio Fiorenza, dal Consultore P. Gabriel Flores, e dall’Economo, P. Giuseppe Bove, è in visita in Camerun. Il 23 dicembre vi è stata la benedizione della nuova sede di Ngoya, con la Santa Messa presieduta dal Vescovo di Obala, Mons. Jérome Owono Mimboe. Il 24 dicembre, si è avviato, sempre a Ngoya, l’incontro di coordinamento con i superiori delle comunità del Rwanda e del Camerun. Il Santo Natale è stato celebrato in Edea, dove vi è stato un fraterno incontro con la comunità delle Figlie del Divino Zelo di Elogbatindi. Nei giorni seguenti, 26 e 27 dicembre, prosegue l’incontro con di coordinamento con i Superiori, nella località di Kribi. Giovedì, 27 dicembre è previsto il rientro ad Edea, dove è programmato un incontro con i dirigenti dell’Unione di Preghiera per le Vocazioni della sede di Mbanga. Venerdì 28 dicembre il Padre Generale con i membri del Consiglio che lo accompagnano saranno di rientro per Roma.

Commissione Generale per l’aggiornamento delle Costituzioni e Norme

A partire da
lunedì, 16 dicembre, è riunita presso la Curia la Commissione Generale
per l’aggiornamento delle Costituzioni e Norme. I lavori sono stati
introdotti dal Superiore Generale, P. Giorgio Nalin. La Commissione
in questa sessione è impegnata ad esaminare la prima bozza delle Norme
elaborata dalla Commissione ristretta che opera in Roma, in base alle
osservazioni e suggerimenti pervenuti dalle Comunità e da singoli religiosi.
La bozza che sarà prodotta, al termine di questo lavoro, tradotta nelle
diverse lingue, verrà inviata all’esame delle Comunità.

Convegno della Famiglia del Rogate - Primo giorno

Il 7 dicembre si è  conclusa la prima giornata del Convegno di Studi della famiglia del Rogate. Una giornata che ci ha visti tutti impegnati nel contesto sulla Carità. Questa ha avuto inizio alle ore 07.30 con la recita delle Lodi e la celebrazione dell’Eucarestia presieduta da Mons. Guerino Di Tora, Resp.le Caritas Diocesana di Roma.

Convegno su Dio e il Prossimo

Un articolo di P.Annibale in quarta di copertina del periodico antoniano "Dio e il prossimo" del marzo 1922, nel quale si chiede la sottoscrizione per l'Università Cattolica del S.Cuore da poco avviata dal francescano P.Agostino Gemelli, e la presenza nel territorio di Oria di un gruppo di ex-allievi della stessa università, ha interessato i coniugi Mary e Mimino Matarrelli, responsabili del gruppo delle Famiglie Rog di Oria (Br). Essi hanno coinvolto l'Istituto Antoniano Maqschile di Oria, la Provincia di Brindisi, il Comune di Francavilla Fontana (Br), l'ufficio cultura, educazione e scuola della diocesi di Oria,  lo stesso Gruppo di Operatori Culturali dell'Università Cattolica Sacro Cuore di Milano e la Postulazione Generale dei Rogazionisti per la realizzazione di un convegno il 3 dicembre 2008 a Francavilla Fontana (Br), prima tappa della presenza rogazionista in Puglia il 1909 a seguito del terremoto di Messina (28 dicembre 1908).  Il convegno "Dio e il Prossimo, una grande opera: l'università cattolica del Sacro Cuore (1907-2007)" si inserisce nel centenario di Dio e il Prossimo il periodico lanciato da P.Annibale il 15 agosto 1908 come organo di diffusione del carisma rogazionista, della devozione antoniana e dell'Unione di preghiera per le vocazioni. Si svolge presso l'aula magna della Scuola media "Vitaliano Bilotta", ex-Scuole Pie dei Padri Scolopi, struttura nella quale furono accolti  e rimasero per alcuni mesi gli orfani messinesi profughi del terremoto 1908, ivi condotti da P.Annibale. Il  prof.  Luca Monti, docente di ideazione e progettazione degli eventi e coordinatore Mec (Master Eventi Culturali) ed ALMED (Alta Scuola Media Comunicazione e Spettacolo) dell'Università Cattolica del S.Cuore di Milano illustra il tema Raccontare il mistero. Comunicazione e cristianesimo nel XXI secolo. P.Angelo Sardone, Postulatore Generale dei Rogazionisti presenta la dimensione culturale di sant'Annibale Maria Di Francia.  Conclude i lavori S. E. Mons. Michele Castoro vescovo di Oria.