Vicini ai terremotati del Centro Italia

7 settembre 2016 – Il Padre Generale ha indirizzato alle Circoscrizioni e Comunità una lettera circolare nella quale invita ad essere vicini alla popolazione del Centro Italia colpita dal recente terremoto. Riportiamo il testo.

Ai MM.RR Superiori

delle Circoscrizioni Rogazioniste                 

e alle Comunità Rogazioniste                       

Carissimi Confratelli,

Mentre ci disponiamo a celebrare la bella festa, tanto cara al nostro santo Fondatore, della Natività della Beata Vergine Maria, durante la quale ai piedi della celeste Bambinella rinnoveremo la consacrazione ai Divini Superiori, desidero invitarvi ad essere vicini ai terremotati del Centro Italia.

Il terribile terremoto nella notte del 24 agosto ha devastato i paesi di Amatrice, Accumoli e Arquata del Tronto. Sono 290 le vittime, oltre 400 i feriti. A distanza di due settimane, mentre si sta cercando di affrontare l’emergenza del freddo, prossima in quelle località, e le scosse continuano, sentiamo il dovere di essere vicini.

Vogliamo farlo anzitutto con la preghiera, per i fratelli e le sorelle periti nella catastrofe, perché il Signore li accolga nella sua misericordia. Affidiamo, poi, al Signore e alla Madonna quelle popolazioni stremate, rimaste private dagli affetti più cari e dalla loro abitazione. Sarà opportuno che esprimiamo la nostra solidarietà, specialmente da parte delle Comunità delle due Province Italiane, devolvendo un nostro contributo economico, secondo le possibilità, associandoci alla Caritas locale o ad altra realtà affidabile del territorio che si sta adoperando per tale finalità.

Le Comunità delle altre Circoscrizioni potranno opportunamente far pervenire il loro contributo alla sede della Circoscrizione, che provvederà a trasmettere la somma complessiva all’Economo Generale, possibilmente entro il prossimo mese di ottobre.                          

Vi esorto, inoltre, a ringraziare il Signore per i giovani che in questa occasione emettono la professione religiosa o fanno l’ingresso in noviziato, e ad affidarli alla protezione del nostro santo Fondatore, e Vi saluto tutti nel Signore.             P. Bruno Rampazzo, RCJ, Superiore Generale 

Allegati: 
AllegatoDimensione
PDF icon 206-2016578.pdf415.63 KB
Circoscrizione: