Conclusione del VI Simposio degli Educatori Rogazionisti della PSL

In tre intensi giorni di lavoro e riflessione, rappresentanti delle diverse istituzioni educative della Provincia San Lucas si sono riuniti a Cajamar, presso la città di San Paolo in Brasile, per riflettere sulla pedagogia rogazionista, dando continuità al cammino cominciato nel 1998 con il primo Simposio educativo della Circoscrizione.

Ottanta educatori e coordinatori nell’ambito sociale e assistenziale, provenienti da 12 zone diverse del Brasile e dell'Argentina hanno studiato, lavorato e condiviso le loro conclusioni attorno al tema generale: “La pedagogia di Annibale Di Francia”, per rinnovare il loro impegno e rafforzare la propria identità come educatori rogazionisti. Assieme a loro e alle Missionarie Rogazioniste, rappresentate da Diane Galdino, responsabile per la Provincia San Lucas, hanno partecipato alcuni sacerdoti rogazionisti della Provincia, assieme al Superiore Provinciale P. Juarez A. Destro, al Consigliere di settore P. Marcos L. Cardoso e al Consigliere Generale per le opere e le missioni P. Matteo Sanavio.

Il simposio è stato organizzato con la finalità di conoscere meglio la figura di sant’Annibale, esempio e la fonte ispirativa di ogni azione educativa dell’istituzione rogazionista. Per questo motivo, è stato previsto che i lavori di gruppo riguardassero la figura di sant’Annibale come poeta, pedagogo e come educatore sociale.

Il prof. Carlo Alberto Tolovi ha condotto la riflessione, spiegando che ogni agente impegnato nelle istituzioni educative e socio assitenziali rogazioniste, diventa un “educatore” che risponde alla chiamata di Dio ad essere buon operaio della messe. A sua volta questi si pone accanto all’educando in una relazione dialogica, accompagnandolo nel cammino vocazionale. In questa prospettiva, anche il più povero e bisognoso viene avvicinato e rispettato come persona, soggetto di diritti, con una propria dignità e possibilità. L’approccio rogazionista trasforma quindi l’azione educativa in un contributo etico fondamentale, che supera la semplice morale imposta dall’alto.

In seguito si sono creati tre laboratori che poi hanno presentato il risultato delle loro riflessioni, esprimendosi con particolare energia e creatività.

Altro momento comunitario importante è stata la condivisione delle iniziative socioeducative sorte in ogni nucleo presente nel simposio. Tale presentazione ha visto la partecipazione anche dei tre padri rogazionisti provenienti dalle Filippine: P. Orville Cagayan, P. Danny Montaña e P. Carlos Guzman.

Circoscrizione: