Sacro Cuore di Gesù e il Cuore Immacolato di Maria

Il Sacro Cuore di Gesù ha illuminato la vita del nostro fondatore, sant’Annibale Maria Di Francia e costituisce per noi la fonte del nostro carisma e della nostra spiritualità. Riportiamo ciò che ci viene ricordato dalla nostra normativa.

Nel Cuore di Cristo

Il Fondatore ha individuato la sorgente della vita spirituale e apostolica del carisma nel Cuore trafitto di Cristo. Con l’imposizione del nome di Rogazionisti del Cuore di Gesù ha indicato per noi un peculiare cammino di santità quando ci ha insegnato a penetrare nel Costato santissimo di Gesù, vivere dentro quel divino Cuore, sentirvi l’amore, sposarne tutti gli inte­ressi, compatirne tutte le pene, parteciparne il sacrificio, consolare quel divino Cuore con la propria santificazione e con acquistarGli anime, specialmente con l’obbedire a quel Divino Comando uscito dal divino zelo del Cuore di Gesù, quando disse: “La messe è molta, ma gli operai sono pochi, pregate dunque il Signore della messe che mandi operai nella sua messe”[1]. (Costituzioni, art. 14)

Spiritualità del Sacro Cuore

Fedeli al nome di Rogazionisti del Cuore di Gesù, celebriamo con adeguata preparazione l’annuale solennità del Sacro Cuore, facendo nostri i suoi sentimenti e imparando ad obbedire al Divino Comando del Rogate.

Valorizziamo il primo venerdì di mese come giorno speciale per approfondire il carisma, offriamo l’atto di riparazione e un’opera di carità stabilita nel Consiglio di Famiglia.

Meditiamo, specialmente in questo giorno, le pene intime di questo Cuore compassionevole partecipandoallariparazione che egli offre al Padre per la salvezza dell’umanità con l’impetrare dal Padrone della messe i buoni Operai.  (Norme, art. 75)

Il Cuore Immacolato di Maria è unocon il Sacro Cuore di Gesù.


[1]A. M. Di Francia, Scritti, vol. 2, p. 151.