Nel nome di sant'Annibale

alt src=http://www.rcj.org/images/stories/napoli.jpgMercoledì 16 marzo, 133° anniversario dell'ordinazione sacerdotale di sant'Annibale, nel santuario-basilica di S. Antonio a Messina, con la celebrazione eucaristica presieduta da P. Angelo Sardone, alla quale hanno partecipato i religiosi e sacerdoti delle diverse Case, i novizi, i rappresentanti delle associazioni laicali rogazioniste, i seminaristi, i membri della Comunità Giovanile, i ragazzi della Casa-famiglia e le Figlie del Divino Zelo, il Consiglio della Provincia Italia Centro-Sud ha affidato al santo Fondatore il proprio servizio di animazione, con una ideale ripartenza da Avignone. Nel presbiterio era stata intronizzata l'insigne reliquia del cuore di sant'Annibale. Al termine della S. Messa il Consiglio ha sostato in preghiera nella cripta per venerare il corpo del Padre.
Nella giornata di giovedì 17 marzo ci si è recati nella Casa di Palermo per una visita fraterna alla Comunità e la celebrazione eucaristica nella parrocchia di Gesù Sacerdote. Erano presenti oltre tutti i padri della Casa, numerosi parrocchiani ed alcuni membri delle Famiglie Rog e della pastorale familiare parrocchiale. In serata P. Sardone ha avuto un incontro con i giovani. Sabato 19 è stata la volta della Comunità religiosa e parrocchiale di Napoli. Anche qui, il momento più importante è stato costituito dalla celebrazione eucaristica nella parrocchia di S. Antonio, partecipata dai religiosi, seminaristi rogazionisti, Missionarie Rogazioniste e membri delle associaizoni laicali, in occasione della solennità di S. Giuseppe e dell'anniversario della fondazione della Casa.