MOOTHEDATH P. Roy

Nacque a Udayamperoor (Kerala, India), il 25 febbraio 1984. Entrò in Congregazione ad Aluva, il 12 giugno 1999. Fu ammesso al noviziato il 22 agosto 2005 a Silang (Filippine), dove l’anno seguente emise la prima professione. Emise la professione perpetua ad Aluva il 1° giugno 2011 e fu ordinato sacerdote a Udayamperoor, il 5 gennaio 2012.

Durante i primi anni di apostolato fu impegnato nella formazione dei seminaristi nella casa di Mananthavady. Poiché ha manifestato la disponibilità missionaria è stato inserito nel programma della fondazione di una casa della Provincia San Luca in Angola. Nel dicembre 2014, per prepararsi alla missione, è stato prima a Roma e poi in Brasile.

La nuova presenza in Cuango ha avuto inizio il 13 dicembre 2015.

P. Roy, fin dal suo ingresso in Congregazione, si è fatto notare per la sua semplicità e umiltà. Riservato, ma punto di riferimento per i suoi compagni. Una persona intelligente e con grande capacità di ascolto. Un religioso contento e aperto alla missione.

P. Roy aveva intrapreso con entusiasmo e impegno l’esperienza missionaria. A persone a lui vicine ha confidato che i migliori giorni della sua vita come religioso erano quelli che stava vivendo nella missione. Si sono conclusi in un tragico incidente stradale mentre era diretto a Dundo per un’assemblea diocesana, il 7 novembre 2016, a un anno esatto dal suo arrivo in Angola. Il giorno precedente, nella messa domenicale, aveva fatto una bella riflessione sulla resurrezione.

La sua salma è stata trasportata in India, per essere sepolta per ora nel cimitero della sua parrocchia a Udayamperoor, Kerala.

    

Ricordiamolo nelle nostre preghiere.

Data: 
Lunedì, Novembre 7, 2016