"Chiedo ai Rogazionisti di iniziare subito il processo di canonizzazione di P. Pantaleone Palma"

Oria 12 settembre 2015 – Tumulazione di P. Pantaleone Palma - Con  queste parole il Vescovo di Oria, Mons Vincenzo Pisanello, ha concluso l'omelia della Messa in occasione della tumulazione di P. Pantaleone nel santuario di Sant'Antonio in Oria (Br). Il Vescovo, rivolgendosi al Vicario Generale, P. Bruno Rampazzo, ha chiesto di presentare al P. Generale la sua "formale e ufficiale richiesta perché si inizi subito il processo di  Canonizzazione di P. Palma", sacerdote del clero di Oria che all'inizio del '900, trovandosi a Messina per conseguire il dottorato in lettere e filosofia, fu  ospite di Sant'Annibale al quartiere Avignone. Affascinato dal carisma del Fondatore chiese di diventare rogazionista; lasciò la nativa Puglia e la famiglia benestante per mettersi a sevizio degli orfani e dei poveri della periferia messinese. La richiesta del Vescovo è stata accolta da un prolungato applauso dei numerosi fedeli, tra cui una quindicina di consorelle Figlie del Divino Zelo con la superiora della Delegazione Italiana. Erano presenti i parenti di P. Pantaleone, i confratelli delle comunità di Matera e Bari. Alla celebrazione hanno partecipato il sindaco di Oria e un rappresentante del sindaco di Ceglie Messapica, città natale di Padre Palma, numerosa la presenza degli ex alunni col presidente nazionale. Durante la Messa è stato utilizzato il calice regalato dal Fondatore a P. Palma in occasione del 25° di sacerdozio e custodito dalle consorelle della comunità di S. Benedetto.