LABARBUTA Fr.llo Salvatore

Nacque a Minervino Murge, in provincia di Bari e diocesi di Andria, l'11 ottobre 1906.

Fu battezzato il successivo 13 ottobre nella parrocchia dell'Immacolata. Dopo le scuole elementari frequentò dal 1933 il Regio Corso Biennale di Avviamento Professionale a Tipo Agrario di Minervino. II 16 giugno 1935 il Vicario Curato della parrocchia attestava che il giovane Salvatore Labarbuta "durante il lungo periodo che ha dimorato nella mia Parrocchia ha dimostrato condotta esemplare. Tra le fila dei giovani cattolici ha dato esempio di zelo per la gloria di Dio e la salute delle anime".

Confortato da questa attestazione, il 29 settembre 1935 fu ricevuto nella Scuola Apostolica di Trani come aspirante coadiutore. II 25 marzo 1936 fu ammesso al probandato. Vestì l'abito rogazionista il 29 settembre di quell'anno a Trani. II 29 sett. 1938 si consacrò al Signore con i primi voti religiosi. Si consacrò per sempre a Dio con i voti perpetui il 26 settembre 1944. Dopo la prima professione religiosa rimase nella stessa Casa di Trani.

Nel 1941 è a Messina. Nel 1943 lo si trova nella Casa di S. Lucia del Mela, dove la comunità della Casa di "Cristo Re" di Messina era sfollata a causa della guerra. Fu successivamente nelle Case di Trani, di Napoli, di Bari, di Matera, infine di Messina "Sordomuti", dove rimase fino all'ultimo della sua vita.

Svolse con dedizione mansioni di assistente degli orfani e poi degli apostolini, di sacrista e di uffici vari. Aggravandosi le condizioni della sua ipertensione arteriosa e arteriosclerosi cerebrale, dovette essere ricoverato nella clinica "Cappellani" di Messina, dove morì il 3 gennaio 1974.

Data: 
Jeudi, janvier 3, 1974