Uno spazio per sentirsi accolti ed amati

Parrocchia Corpus Domini alla Massimina - Nel pomeriggio di sabato 30 settembre è stato benedetto e inaugurato un ampio locale parrocchiale adiacente al grande atrio sul lato est-nord della Chiesa, ristrutturato con il contributo dei fedeli, già utilizzato per la raccolta caritas di indumenti, ma divenuto in pratica, nel tempo, angusto ricettacolo di materiale inutile da rigettare.

            Si sentiva da tempo in Parrocchia l’esigenza di reperire un ambiente, oltre la Chiesa, allo scopo di favorire l’aggregazione. Questa volontà ha ispirato il parroco e alcuni collaboratori parrocchiali alla ristrutturazione e realizzazione in Parrocchia di uno spazio per trascorrere il tempo libero, una sala della comunità, come luogo d’incontro e di formazione, aperto a tutti, in particolare agli anziani del nostro Quartiere, per “sentirsi accolti ed amati”, come si legge in un cartello posto nella sala, oltre le appartenenze.

All’inizio della semplice cerimonia d’inaugurazione con il taglio del nastro e  la benedizione fatta dal superiore della comunità religiosa P. Renato Spallone, il parroco P. Luigi Amato, ha preso la parola, spiegandone il motivo di tale realizzazione. Ha ringraziato in particolare alcuni per il contributo dato in lavoro e tutti i fedeli che con le loro offerte hanno reso possibile la ristrutturazione del locale.

Ha ceduto dopo il microfono ad alcuni responsabili di Gruppi e Associazioni, tra cui il Dottor Attilio Nicastro, presidente della F.C. Massimina e il Sig. Sante Maltoni della Cooperativa “Mio fratello è figlio unico, i quali interagiscono con la Parrocchia e che insieme al Parroco hanno proceduto al taglio del nastro.

E’ seguito all’aperto nell’ampio cortile un momento conviviale, ricco di bevande, di gustose torte e pasticcini vari, preparato dalle catechiste e da alcune famiglie.

                                                           P. Spallone Renato